Il diritto naturale nell'età del pluralismo

Robert P. George

Collana Biblioteca

  • Pubblicazione: 1 settembre 2011
  • Pagine: 274
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788871806518
  • A cura di: Andrea Simoncini
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 24,00
    - Sconto 15%: € 20,40
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €
La versione cartacea di questo libro non è al momento disponibile sul nostro store.

Il libro

«Il principio della centralità della legge oggi è profondamente in crisi. Di certo, questa crisi è una delle radici del “disorientamento” che colpisce il giurista contemporaneo, educato a concepire il diritto innanzitutto come prodotto di atti posti da istituzioni, siano esse pubbliche o private, sociali ovvero politiche. Ma il disorientamento e la confusione odierni, a ben vedere, non sono dovuti soltanto alla crisi della legge, bensì a moltissimi altri dilemmi che oggi il diritto, così inteso, non riesce a risolvere in maniera soddisfacente.
Le lezioni del prof. Robert P. George che abbiamo riunito in questo volume presentano due grandi pregi, tra gli altri. Da un lato, proprio perché lezioni pensate per un uditorio non necessariamente specialistico, esse contengono una riproposizione essenziale della teoria classica del diritto naturale, non limitandosi a ripetere definizioni o concetti astratti, bensì facendo interagire questa grande tradizione di pensiero con i grandi temi (ragione, libertà, rule of law) e con i grandi nomi (Kelsen, Habermas, Rawls) del pensiero giuridico contemporaneo. Dall’altro, George si spinge a esemplificare il contributo che la teoria del diritto naturale potrebbe portare, in termini di metodo (prima che di risultato), nell’affrontare alcuni tra i temi più scottanti e d’attualità che oggi le nostre società si trovano a discutere, dall’etica dell’embrione all’ordine giuridico internazionale.»
Andrea Simoncini

Nella stessa collana

Amore e obbedienza in filosofia Paul K. Moser , Roberto Di Ceglie

Amore e obbedienza in filosofia

Stat Veritas Romano Amerio

Stat Veritas