Proprietà e libertà

Richard Pipes

Collana Biblioteca

  • Pubblicazione: 1 gennaio 2008
  • Pagine: 520
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788871807645
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 32,00
    - Sconto 15%: € 27,20
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €
La versione cartacea di questo libro non è al momento disponibile sul nostro store.

Il libro

In questo saggio incisivo e brillante Richard Pipes afferma che la proprietà privata è da sempre un ingrediente decisivo non soltanto del programma economico, ma della libertà e della democrazia. A sostegno della sua tesi prende in esame una vasta gamma di sistemi nazionali e politici, dimostrando che la proprietà privata è servita nei secoli a limitare il potere dello Stato e a permettere alle istituzioni democratiche di evolversi e prosperare. Partendo dalla Grecia e da Roma, a cui dobbiamo la nostra nozione di proprietà privata, Pipes prosegue mostrandoci come questo concetto si è sviluppato nel tardo Medioevo con l’espansione dei commerci e il sorgere delle città. Quindi contrappone l’Inghilterra – una nazione in cui i diritti di proprietà e la democrazia parlamentare sono cresciuti di pari passo – alla Russia, dove per secoli le limitazioni alla proprietà sono state sistematicamente complici di regimi autoritari. Infine, propone alcune riflessioni sulle tendenze attuali e future negli Stati Uniti.

Proprietà e libertà è un contributo penetrante e originale alla riflessione politica su un argomento di importanza essenziale.

Nella stessa collana

Amore e obbedienza in filosofia Paul K. Moser , Roberto Di Ceglie

Amore e obbedienza in filosofia

Stat Veritas Romano Amerio

Stat Veritas